AVVENIMENTI VICINI E LONTANI SELEZIONATI PER VOI

a cura di Geppino Cuomo

GITA-PELLEGRINAGGIO PER UNA DOMENICA DIVERSA E DISTENSIVA IL 30 OTTOBRE

GITA-PELLEGRINAGGIO PER UNA DOMENICA DIVERSA E DISTENSIVA IL 30 OTTOBRE

PROCIDA CAPITALE DELLA CULTURA 2022

PROCIDA CAPITALE DELLA CULTURA 2022
INTERNO CHIESA SAN MICHELE

PROCIDA CAPITALE DELLA CULTURA 2022
INTERNO CHIESA SAN MICHELE

POLITICA   POLITICA   POLITICA

LA MELONI RIBADISCE LE DISTANZE DAL FASCISMO

Durante il suo discorso per la fiducia alla Camera la presidente del Consiglio Giorgia Meloni non ha parlato solo di programmi. Nei 70 minuti in cui si è rivolta ai deputati in Aula a Montecitorio è tornata sugli anni più bui della storia d’Italia, quelli dell’epoca fascista. E lo ha fatto senza ambiguità, con una netta presa di distanza dal regime di Mussolini.

Ad agosto la neopremier, nel corso della campagna elettorale, si era già smarcata dalle voci sul presunto legame tra Fratelli d’Italia e l’ideologia del fascismo attraverso un video condiviso in tre lingue straniere: inglese, francese e spagnolo. A seguito della vittoria elettorale in tanti si aspettavano la stessa chiarezza anche in Parlamento e così è stato.

 nella foto la prersidente Meloni 

Ricostruzione assurda

di Giuseppe Mazzella

Sono intervenuto alla conferenza stampa del commissario legnini affermando la "totale assurdita'" dell'iter procedurale per la ricostruzione denunciando la "totale inefficienza dell'ordinamento giuridico dalla Regione al comune ritenendo" in diritto" assurdo l'iter di formazione del "piano della ricostruzione" annunciato dall'assessore regionale discepolo per il 25 aprile rimandato al 20 agosto dall'assessore bonavitacola ed ancora "alla metà di ottobre* dall'assessore discepolo e stiamo ancora alla" conferenza programmatica" fra i tre sindaci come dire alle calende greche. Ho definito la regione, che in 52 anni non ha dato il piano regolatore generale all'isola d'ischia, il " cancro del mezzogiorno". Ho affermato che "la ricostruzione sarà a macchia di leopardo" mentre è ferma la "ricostruzione pubblica" di scuole, vie, piazze. Un grido di dolore che la commissaria prefettizio di casamicciola dott. Calcaterra si è detta disponibile ad accogliere. G. M.

nella foto Giuseppe Mazzella direttore de Il Continente

ISOLA D'ISCHIA -L'ISOLA PIU' BELLA DEL MONDO

ISOLA D'ISCHIA :CASAMICCIOLA ED IL PORTO TURISTICO DALL'ALTO

ISOLA D'ISCHIA :CASAMICCIOLA ED IL PORTO TURISTICO DALL'ALTO

PUBBLICITA' IMMOBILIARE 

TEL. 081 18812117 -  3492252578

appartamento al secondo piano a via osservatorio
appartamento al secondo piano a via osservatorio
appartamento vicinanze centro storico ischia
appartamento vicinanze centro storico ischia

ATTUALITA'

classifica stilata dal magazine americano Travel+Leisure: ISCHIA L'ISOLA PIù BELLA DEL MONDO

Tra i motivi che hanno portato ad incoronare l’isola partenopea si legge: “Situata nel Mar Tirreno, a un’ora di traghetto da Napoli, Ischia ha attirato più attenzione tra i viaggiatori dopo essere apparsa in primo piano nel romanzo di Elena Ferrante “L’Amica Geniale”, che la HBO ha recentemente adattato in una serie”.

Ischia è l’isola più bella del mondo: la perla del Golfo di Napoli ha, infatti, conquistato il primo posto della classifica stilata dal magazine americano Travel+Leisure, punto di riferimento del turismo internazionale. Un altro importante riconoscimento che pone nostra Regione tra le mete predilette dei turisti provenienti da tutto il mondo.

A decretare il successo dell’isola partenopea sono stati gli stessi lettori. Proprio a loro Travel+Leisure ha chiesto di raccontare le personali esperienze di viaggio valutando le isole in base ai luoghi di interesse, alle attività, alle attrazioni naturali e alle spiagge, al cibo, alla cordialità.

Ischia si colloca al primo posto tra le 25 isole premiate dal magazine. Sul podio, rispettivamente al secondo e terzo posto, spiccano Maldive e Bali. Seguono Milos (Grecia), isole Fiji, isole Galápagos, Phuket, Dominica, Boracay, Cape Breton, Palawan, Pàros, Azzorre, Phu Quoc, Moorea, Cebu, Ibiza, St. Vincent and the Grenadines, Madeira, Maui, Anguilla, Creta, Mackinac, Hawaii, Kiawah.

Ha guadagnato il primo posto grazie ai suoi paesini pittoreschi, alle sorgenti termali e alle spiagge incontaminate, tra cui Le Fumarole e la sua sabbia riscaldata geotermicamente. Un lettore ha aggiunto elogi per la gente del posto molto gentile e disponibile”.

IERI 25 OTTOBRE L’ULTIMA ECLISSI DEL 2022, LA LUNA HA DATO UN MORSO AL SOLE

la luna è passata davanti al sole nell’ultima eclissi solare dell’anno e quindi la Luna ha dato un piccolo “morso” al Sole. L’eclissi solare parziale del 25 ottobre è stata la seconda e ultima eclissi solare del 2022  visibile in gran parte dell’Europa (compresa l’Italia) e in parti dell’Africa nord-orientale, del Medio Oriente e dell’Asia occidentale.
L’eclissi è iniziata alle 08:58 UTC, dal Nord Atlantico, quando la Luna è iniziata a passare attraverso il Sole. Si è spostata a est nelle successive 4 ore, terminando alle 13:01 UTC, appena a sud dell’India. 

PERCHE' A BOLZANO SI E AD ISCHIA NO?

di Franco Callegaro

Questo è il termovalorizzatore di Bolzano, serve 116 comuni dell'Alto Adige, oltre a risolvere il problema dei rifiuti non riciclabili, (qui anche l'umido si ricicla facendo compost) produce energia elettrica e il teleriscaldamento (si scaldano gli edifici con l'acqua calda che circola da casa a casa) evitando così che ogni abitazione, della valle Bolzanina, accenda la sua caldaia. Risultato: i bolzanini non hanno il problema rifiuti, si producono l'energia elettrica, si riscaldano e inquinano di meno. L'impianto si trova poco fuori Bolzano e anche da vicino non c'è nessun odore sgradevole, anzi, proprio sotto ci passa la ciclabile Bolzano-Trento-Verona.

IL RISTORANTE DI NINO DI COSTANZO SESTO IN ITALIA

In cima alla classifica dei migliori grandi ristoranti italiani della guida 50 Top Italy 2023 troviamo l’Osteria Francescana di Modena, ristorante di Massimo Bottura, tra i dieci chef più seguiti al mondo su Instagram.

Dietro al ristorante dello chef Massimo Bottura, ambasciatore dell’Onu contro lo spreco alimentare, al secondo posto si piazza il ristorante Uliassi di Senigallia, in provincia di Ancona. Gradino più basso del podio per D’O di Cornaredo, in provincia di Milano, davanti a Enrico Bartolini MUDEC che si trova, invece, proprio nel capoluogo della Lombardia.

Le Calandre a Rubano, in provincia di Padova, occupa la quinta posizione nella classifica dei 50 migliori Grandi Ristoranti d’Italia. Sesto posto per Danì Maison di Ischia, davanti al ristorante Duomo di Ragusa e all’Enoteca Pinchiorri di Firenze, rispettivamente alla settima e all’ottava posizione.

La top ten si chiude con il ristorante Il Pagliaccio di Roma, al nono posto, e con la Taverna Estia di Brusciano in provincia di Napoli, al decimo. La top ten si chiude con il ristorante Il Pagliaccio di Roma, al nono posto, e con la Taverna Estia di Brusciano in provincia di Napoli, al decimo. Nella classifica della guida 50 Top Italy troviamo le massime espressioni del panorama gastronomico italiano, da Nord a Sud passando per le isole. Alla posizione numero 25 c’è La Torre del Saracino, ristorante dello chef Esposito che nell’estate del 2022 ha preparato un pranzo speciale per Jennifer Lopez.

nella foto Nino Di Costanzo

VICTOR GRANDE PROTAGONISTA IN CAMPO E FUORI DAL CAMPO

Tutti avete visto la foto di Victor con Tammy Abraham che è diventata virale sul web, subito poco dopo Roma Napoli, i due si sono seduti a parlare sul muretto antistante lo stadio Olimpico come due comuni amici.

Nessuno però ha detto ciò che è successo dopo.

Un ragazzino napoletano di appena 18 anni, che si trovava all’Olimpico per fare lo steward nota il suo grande idolo e non resiste, gli chiede una foto.

Victor lo prende per un braccio e lo fa sedere accanto a lui, fanno una foto e lo saluta amichevolmente. Il ragazzino, manda subito la foto ai genitori, per fargli vedere il suo grande idolo.

A spezzare l’idillio ci pensa una donna, responsabile degli steward, che senza pensarci su, fa sfilare la pettorina al ragazzo, comunicandogli che è licenziato!

Allora Victor da di matto, s’infuria con la responsabile come se fosse un arbitro che gli ha appena negato un rigore sacrosanto! Non contento l’attaccante nigeriano, promette al ragazzino di contattarlo, gli troverà un lavoro migliore!

PENSIERI - OPINIONI - 

UNA SEMPLICE RIFLESSIONE CHE FA PENSARE...

di Rosaria lauro

"Chi non ha scheletri nell'armadio è perché o è lo scheletro o è l'armadio."

Buongiornooooooo amici

nella foto Rosaria Lauro

"Maria, Nilde, Tina..."

di Salvatore Ronga

 "Maria, Nilde, Tina..." in nome della sorellanza citate così, senza cognome, in modo che chi sa fa gli accoppiamenti con il cognome e dice "brava, Giorgia", e chi non sa, non sa nè si preoccupa. Suvvia, un po' di coraggio, parola conclamata più volte nel discorso di insediamento, e spendiamo due minuti per metterci pure i cognomi, giusto per chiarezza, tanto per le decisioni che si dovranno necessariamente prendere c'è ancora tanto tempo per far dispiacere i propri elettori!

nella foto Salvatore Ronga

MELONI A SCUOLA TRAMITE LA TV

di Marco Trofa

Stamattina, lezione ordinaria di Diritto ed Economia Politica, la professoressa decide di farci seguire in diretta il discorso alla Camera dei Deputati del neo Presidente del Consiglio dei Ministri Giorgia Meloni.

Ammetto di condividere appieno le idee della parte politica che rappresenta e ancora meglio della maggioranza di centro destra che la sostiene in parlamento.

Mi occorre dire al tempo stesso che, seppur le idee e i valori coincidano, del neo Premier non mi ha mai appassionato l’oratoria, sin troppo vivace e forte di toni.

Oggi, invece, l’ars dicendi è stata istituzionale e pacata, ma elegantemente forte al tempo stesso. A ciò occorre aggiungere il contenuto del discorso proclamato alla Camera: sono andato a nozze.

Mi ha colpito in modo profondo e positivo quanto ha detto sui noi giovani: le disparità nella scelta degli studi, la mancanza di meritocrazia, le lacune insanabili di molti studenti, i tanti giovani talenti rimasti sepolti.

E ancora, il mondo della scuola: è stata realista, non ha puntato il dito contro i docenti, a mio dire eroi coraggiosi che ogni giorno siedono dietro una cattedra sgangherata in senso metaforico.

Si è caricata di tutti i problemi del nostro Paese, ma mentre lo faceva si è ricordata che adesso preside il Governo di uno dei paesi più belli al mondo.

Intransigente contro la mafia, piccante contro il Reddito di Cittadinanza -diciamo che si è tolta qualche sassolino dalla scarpa-, concreta sul sistema pensionistico, schietta sull’immigrazione incontrollata, attenta alla situazione delle carceri, fiera dei sanitari e delle forze dell’ordine, precisa verso i manipolatori di oltralpe e oltreoceano. Applausi, poi, per il commento alla gestione della Pandemia.

La cosa che più di tutte ha dato spessore al suo discorso è stata quando, al momento della citazione di Giovanni Paolo II, ha già ammesso di poter sbagliare, ciò fa di lei una grande Politico, un grande Presidente.

L’uomo è un essere fallibile, lei non ha negato questa sua condizione umana.

Mi ha commosso quando ha ricordato che se lei siede lì, è perché “si è fatta da sé”, aiuti “da casa” non ce ne sono stati. Presidente ci ha ricordato che velle est posse e, forse, noi giovani questo spesso lo dimentichiamo.

Bello quando ha detto che lei ha iniziato a 15 anni, dopo la strage di Borsellino. Ci ha ricordato il coraggio delle idee, la determinazione che deve animare noi giovani: la voglia di cambiare.

La condanna al Fascismo, alle leggi razziali del ‘38, la puntualizzazione sull’aborto è stato il modo più elegante per smontare le chiacchiere di tanti “sinistri” che sin dall’inizio di questa campagna elettorale combattono un cattivo bruciore di stomaco. Gaviscon, no?

Adesso ci dia dimostrazione di un esecutivo di 5 anni, di riforme valide -soprattutto quella della giustizia-, di nuove politiche economiche, di nuove infrastrutture, di una nuova Italia!

Grazie Presidente.

CULTURA  STORIA  TRADIZIONI RICORRENZE FESTE CINEMA  TEATRO   RELIGIONI  SCUOLA

SARANNO ANCHE PASSATI PIU' DI TRENT'ANNI, MA ALLA SAPIENZA...

di Isabella Marino

Sono passati più di trent'anni, ma a Scienze Politiche, alla Sapienza, si continua, con tutta l'irruenza della gioventù e anche con qualche eccesso, a non accettare il pensiero unico e a sfidare la "pancia" del Paese. Irreggimentati mai...e chest'è...

nella foto Isabella marino

FRA STORIA E LEGGENDA, LE NOSTRE ORIGINI...

di Luca Mazzella

L'Arciconfraternita di Santa Maria di Costantinopoli nel borgo di Ponte.L'antica Cappella-Oratorio è dei primi anni del 600, (con ogni probabilità piu' piccola è antica), successivamente il vecchio sito fu ampliato è trasformato in Congreca. Tempo dopo nel 1690-95 , questa trasformazione porto' il prospetto principale addossato a quello della Chiesa dello Spirito Santo ampliata nel 1674.L'oratorio è alto sul livello stradale poichè la differenza di quota fece ricavare un ampio ipogeo per le ''sepolture fratrorum'', dove vi si accedeva attraverso botole.

L'Arciconfraternita è riservata ai soli uomini e dunque le donne fondarono un ''Pio Monte''della Madonna delle Grazie nell'attigua Chiesa Spirito Santo.I confratelli nei giorni di festa e nelle cerimonie indossano una tonaca bianca con mozzetta blu cosparsa di stelle ed anticamente il capo nascosto da un cappuccio.Il compito delle confraternite era quello di mutuo soccorso per gli associati e la crescita professionale dei vari mestieri dei confratelli attraverso l'unione della varie energie, oltre la diffusione del culto e la cura del tempio.

Tra i confratelli illustri il nobile magnifico don Giuseppe Calosirto (papà del nostro Santo Patrono) che dispose di esser inumato nell'oratorio nella nuda terra con ...confratelli...contadini , bottegai ed artigiani,pur essendo nobile ed avendo magnifiche sepolture al Castello: in Cattedrale , nella nobile cripta e nella bella Chiesa di famiglia.La bellissima foto è di Gianni Mattera.''Paparazzo del borgo''.

DELTA STUDIO CREA LA TUA NUOVA IMMAGINE

Un uomo con un forte dolore che incomincia alla parte destra della testa e arriva giu' fino al testicolo destro va dal medico che gli consiglia,..

LANFRESCHI DA SEMPRE LA GIOIELLERIA DELL'ISOLA D'ISCHIA

CENTRO STORICO DI ISCHIA PONTE

FARMACIA DI TURNO

INTERNAZIONALE
Via Alfredo De Luca, 117-119
ISCHIA PORTO
ISCHIA (NA)
Tel. 081905730

SPORT SPORT SPORT

Spalletti a Mediaset: "Con i Rangers per dimostrare il DNA da vincenti. Forse ci saranno 5 cambi"

Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti è intervenuto ai microfoni di Sportmediaset alla vigilia della sfida di Champions League contro i Glasgow Rangers: "Dobbiamo pensare alla storia dei Rangers, ai calciatori, all'allenatore e alla qualità messa nel primo tempo contro il Liverpool. Alla fine del primo tempo potevano vincere 3-1. Di conseguenza si va a capire che ci sono partite che prendono delle direzioni che non vorresti e poi subisci. Poi, però, la partita successiva è tutta un'altra cosa. Noi entreremo in campo per mettere tutte le nostre qualità, altrimenti dimostreremmo di non avere il DNA dei vincenti".

Vittoria in ottica primo posto? "Vincere sarebbe fondamentale, presentarsi a Liverpool con 15 punti significherebbe aver fatto benissimo al di là del vantaggio dei gol che è un dato di fatto ma che non deve servire per farci avere un comportamento differente". 

Battere il record delle 11 vittorie consecutive del Napoli di Maradona? "Ora potrebbe esssere qualcosa in più, ma noi dobbiamo essere stimolati a dare il massimo ogni volta che entriamo in campo con la nostra maglia. Qualsiasi sia la posizione in classifica e l'avversario. Non ci sono maglie per le partite facili o difficili, abbiamo solo una maglia del Napoli che è quella azzurra".

Che stagione state facendo? "Siamo abbastanza tranquilli di quello che stiamo facendo. Al di là dei risultati e dei titoli che ci danno sappiamo che stiamo dando tutto quello che abbiamo. Dobbiamo solo continuare così e essere orgogliosi di vestire una maglia storica e così importante. Dobbiamo essere stimolati anche per i tifosi che vogliono continuare a vederci vincere. Noi dobbiamo essere lì ad accontentarli".

Simeone tra i tolari? "Ci saranno dei cambi, non so se 3-4. Potremmo cambiarne anche 5, ma non lo so perché la formazione la daremo  a poche ore dall'incontro"

JET SET IL TUO NEGOZIO DI SCARPE. NEL CENTRO STORICO DI ISCHIA PONTE

LA TUA AGENZIA IMMOBILIARE NEL CENTRO STORICO DI ISCHIA PONTE

tel 3492252578 - 08118812117

NEL CENTRO STORICO DI ISCHIA PONTE, IN VIA SEMINARIO

GIOVEDI 27 OTTOBRE

temperatura minima 15,3

temperatura massima 23,3

SOLE-NUBI

Chi cchiú penza ’e sapé cchiú gnurante è.

CHI PIù CREDE DI SAPERE, PIù IGNORANTE E'

OGGI 26 OTTOBRE

SAN FOLCO

VITA DEL SANTO