• CHI SE NON INSIGNE POTEVA ONORARE DIEGO SU PUNIZIONE?

    Non poteva che essere Lorenzo Insigne il migliore in campo contro la Roma. Voto 7.5 per La Gazzetta dello Sport: "Una punizione capolavoro e un assist vincente per Fabian Ruiz. Ma è nell'insieme che convince".

    Identico voto, 7.5, per il Corriere dello Sport: "Non segnava su punizione, uno dei colpi di Maradona, da quasi 4 anni. Guarda caso ci è riuscito ieri e poi ha dedicato il gol a Diego. Ispira Fabian-gol, ispira tutti: Lorenzo il magnifico".

  • A VOLTE SI SBAGLIA MA BISOGNA STARE SEMPRE SUL PEZZO

    Fabian Ruiz, centrocampista del Napoli, dopo il poker rifilato alla Roma è intervenuto al microfono di Sky Sport: "E' stata una bella vittoria, molto importante. Era difficile perché loro stavano facendo bene e hanno tanti giocatori bravi, ma penso che abbiamo fatto bene. Tutti in questa settimana abbiamo lavorato bene, ascoltato il mister e fatto questa partita importante".

    Quanto sono state importanti le parole di Gattuso? "Sappiamo che alla fine sono tante partite in campionato e noi dobbiamo stare sempre sul pezzo e fare bene tutte le partite. A volte sbagliamo. Facciamo 2-3 partite alla grande, poi in una non ci siamo. Dobbiamo correggere questo. Ora siamo messi bene in classifica, pensando anche a quella partita con la Juve che non abbiamo giocato".

    Come hai vissuto questi giorni? E' stata importante la spinta di questi giorni? "Per i napoletani, per chi gli è stato vicino, per tutti i giocatori. E' importante per chiunque. Ha fatto delle cose importanti. Era difficile, ma la vita è questa, sappiamo che è dura".

    Perché preferisci giocare sul centrodestra pur essendo mancino? "Non lo so, mi sono abituato lì perché quando controllo posso calciare. E' per quello, mi sono abituato così da piccolo. Oggi lo si è visto sul gol".

  • Gattuso premiato dai quotidiani: "Ritrova un grande Napoli col vecchio modulo"

    Premiato Rino Gattuso per la bella vittoria del Napoli sulla Roma. Voto 7 per La Gazzetta dello Sport: "Ha avuto il merito di proporre il 4-3-3 e di spegnere sul nascere le modeste velleità della Roma".

    Voto 7 per il Corriere dello Sport: "Senza Bakayoko e Osimhen rispolvera il 4-3-3 e ritrova un grande Napoli: gioco, solidità, gol e vittoria. Ora serve continuità".

    Voto 7.5 per il Corriere della Sera: "Fa di necessità virtù: risplovera il 4-3-3 e gli va benissimo. Stordisce un avversario che non aveva mai perso".

  • IL MINISTRO SPADAFORA NON SA COME USCIRSENE

    Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, ha così parlato ai media presenti uscendo dall'incontro in FIGC con il presidente Gabriele Gravina: "Per me è stato un incontro molto utile, svolto in un clima di grande collaborazione. Abbiamo analizzato la situazione in generale, era un incontro previsto già da tempo e mi faceva piacere visitare la sede della FIGC. Sono convinto che ad oggi il protocollo in vigore sia giusto da mantenere ed adottare, e va rispettato da tutti col massimo rigore. Questo l'appello che mi sento di fare a tutti quanti. Ovvio che siamo in una situazione particolare quest'anno, e varrà per tutti: come per la scuola e le industrie, anche per il calcio serve la capacità di adattare le scelte in base a ciò che accadrà. La stessa prudenza avuta per permettere allo scorso campionato di ripartire e chiudersi, è quella che servirà anche da qui in avanti. Se la situazione poi dovesse cambiare, siamo pronti a fare la nostra parte come Governo".

    Come si evita un altro caso Juve-Napoli? "Il protocollo è chiaro, e va applicato da tutti rigorosamente".

    Eccessivo l'intervento dell'Asl di Napoli? "Anche nel verbale del Cts è ben chiarito che l'autorità sanitaria locale possa intervenire su casi particolari se ci fossero esigenze particolari e gravi a livello territoriale. Quando lo fa, l'importante è che ci sia una motivazione legata a delle esigenze che possono variare".

  • SOLO LA NEGLIGENZA DEL NAPOLI HA TRATTO IN ERRORE L'ASL

    L'edizione odierna del quotidiano Tuttosport in attesa del verdetto del giudice sportivo analizza quanto accaduto la domenica della partita mai giocata. Secondo il quotidiano, l'Asl ha 'fermato' il Napoli solo perché ha riscontrato un errore nell'applicazione del protocollo con la squadra a casa quando ha saputo della positività di Zielinski. Dunque, scrive Tuttosport, solo per una negligenza da parte del club azzurro la partita non si è giocata. Per questo il mondo del calcio si aspetta il 3-0 a favore della Juventus.

  • LA RISPOSTA DEL NAPOLI ALLA SENTENZA DEL 3-0 A TAVOLINO

    Con un tweet il Napoli risponde alla sentenza del Giudice Sportivo che ha dato la vittoria a tavolino alla Juve e un punto di penalizzazione alla società azzurra in classifica: "La SSCN da sempre rispetta le regole e la legge. Attende con fiducia l'esito dell’appello credendo fermamente nella Giustizia".