• CONDANNATO GIOVANE SPACCIATORE NAPOLETANO A LACCO AMENO

    Il ventunenne spacciatore napoletano giunto nell’ultimo week-end in trasferta a Ischia è stato condannato a un anno e quattro mesi di reclusione ed il tribunale ha anche disposto la confisca di quanto in sequestro. Vale a dire la sostanza stupefacente rinvenuta dai carabinieri della Compagnia di Ischia, il bilancino elettronico, altro materiale per il confezionamento e soprattutto la somma in contanti di 980 euro. E’ ciò che ha ricevuto dal giudice l’imputato giudicato in stato detentivo, Raffaele Cella, giunto dai quartieri Mercato-Pendino e soggetto già conosciuto da tempo dalle forze dell’ordine.

  • CASAMICCIOLA TERME. RITROVATO SENZA VITA IL SESSANTASETTENNE FRANCESCO MANZI (FRANCHINO) COLTO DA MALORE

    Questa sera intorno alle ore 18.00, è stata scritta una pagina nera per Casamicciola Terme. A Piazza Bagni in una stradina con le scale nei pressi delle Terme Manzi e del tabaccaio, è stato ritrovato un corpo privo di vita, quello del 67enne Francesco (Franchino) Manzi. L’uomo colto da malore, si è accasciato ed è rimasto a terra, mettendo tutta la Piazza in allarme. Sono subito state chiamati soccorsi, con due autoambulanze del 118 che si sono portate sul posto ed i Carabinieri, che tutt’ora stanno aspettando l’ok del magistrato per rimuovere la salma. Da una prima analisi, appare chiaro che si sia trattato di morte naturale.

  • GEPPINO CUOMO RICORDA L'AMICO TEODORO STILLA

    Ciao Teodoro,
    Non piango perché non ti farebbe piacere vedermi piangere. Ci siamo visti poco tempo fa con l’intenzione di rivederci a breve, ma il tempo è volato e non l’abbiamo più fatto. Non c’era bisogno di parlare molto per capirci, ci conoscevamo bene. Non eri di carattere semplice, ma avevi una disponibilità incredibile. Parlavi poco in pubblico ma le attenzioni della gente ti facevano piacere. Con te la carta bollata da firmare era un eccesso di zelo, per tutto bastava la parola. Sei andato via in punta di piedi, senza dare fastidio a nessuno. Per puntiglio eri capace di non rivolgere la parola anche a chi ritenevi tuo amico, senza mai smettere però di volergli bene e non aspettavi altro che di riabbracciarlo. Eri particolare, ma tutti ti accettavano per come eri. I ricordi più belli li porterò nel cuore, senza sventolarli ai quattro venti, generoso? Di più! spontaneo? Di più! Da dirigente e da presidente dell’Ischia ti sei fatto conoscere sull’isola intera e sulla terraferma. Sei entrato nei cuori della gente e non ne sei più uscito. E non ne uscirai, per tutti rimarrai sempre Teodoro. In un attimo scorre davanti ai miei occhi una vita intera, con tanti episodi incontrastati in cui sei stato protagonista. Hai avuto tanti amici nella tua vita, ma quelli veri li potevi contare sulla punta delle dita di una mano sola. Non se la prenderà Enrico Scotti se lo menziono in questo frangente, ma credo che una spanna su tutti gli altri ci sia lui. Forse non avrà litigato con nessuno tante volte come ha fatto con Enrico, ed ogni volta ha rifatto pace ed entrambi non aspettavano altro. Scontro fra forti personalità, con tanta stima e rispetto fra di loro. Tra di loro, tra di noi, non è cambiato niente, la morte non inficia la vita, vietato piangere, ma solo in pubblico, in privato le lacrime cadranno copiose. Ciao Teodoro

  • LA DOTTORESSA PISANO ASSOLTA

    Paolo Mosè | La dottoressa dell’ospedale “Anna Rizzoli” Viviana Pisano, rinviata a giudizio con l’accusa di omicidio colposo per la morte di Maria Diotallevi, è stata assolta dal tribunale con la formula perché il fatto non costituisce reato. Una soluzione molto delicata, che necessariamente si potrà comprendere e capirne la portata solo con la lettura delle motivazioni. Una sentenza che le costituite parti civili non si aspettavano, ritenendo che vi fossero tutti gli elementi per giungere ad una decisione sfavorevole per l’imputata. Anche per la requisitoria del pubblico ministero, che è stata abbastanza articolata e lucida nel descrivere la sostanza dei fatti e ciò che è emerso in dibattimento. Chiedendo, infatti, la condanna a tre anni di reclusione per la Pisano, che per il pubblico ministero è responsabile della morte della Diotallevi.

  • SONO 12 LE PERSONE COINVOLTE NEGLI ARRESTI EPR LA MANIFESTAZIONE DI ROMA

    ROMA (ITALPRESS) - Sono 12 le persone coinvolte negli scontri della giornata di ieri a Roma nel corso della manifestazione dei No Green Pass che ha posto in assedio il centro della Capitale fino a tarda serata, con una parte dei manifestanti che ha cercato di sfondare lo sbarramento posto dalle forze dell'ordine

  • DENUNCIATO DAI CARABINIERI EPR AVER INCENDIATO UN ETTARO DI BOSCO

    I carabinieri forestali della stazione di Casamicciola terme hanno denunciato per incendio boschivo un uomo incensurato di Ischia.

    Sono intervenuti in Località Pietramarina dove era stato segnalato un principio di incendio che aveva lambito parte di una scarpata.
    Domato l’incendio insieme a vigili del fuoco i militari hanno ritenuto che la combustione di un cumulo di rifiuti, perlopiù foglie secche, fosse la causa del focolaio.
    Hanno poi accertato che il proprietario del fondo aveva incendiato i rifiuti per disfarsene e che il vento aveva allargato il fronte delle fiamme raggiungendo anche la macchia mediterranea.
    Non potendo più governare il muro di fuoco si era allontanato.
    Oltre un ettaro di macchia e sottobosco di ceduo di castagno e querce è andato distrutto. L’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria