• ORA SIAMO ARRIVATI PROPRIO AL RIDICOLO

    Con una faq il governo chiarisce che i novax al supermercato possono comprare quello che vogliono.
    Resta il dubbio di chi può aver pensato un decreto così delirante… L’unica certezza è che non si può governare un paese con Faq di chiarimento per ogni cosa, anche per la lista della spesa delle massaie.Già immagino carabinieri e poliziotti che frugano nelle buste del supermercato per vedere quello che comprano i novax. Siamo ormai al delirio puro.
    L’ultimo dpcm è roba da TSO.

  • VESCOVO VIETA DI DARE LA COMUNIONE A PRETI NON VACCINATI

    I sacerdoti non vaccinati non potranno distribuire l’eucarestia. E’ la decisione alquanto rigida stabilita con decreto il vescovo della diocesi di Teano-Calvi (Caserta), Giacomo Cirulli, che ha esteso il divieto anche a diaconi e laici non vaccinati vista la situazione pandemica “in costante e grave peggioramento”. Ha anche deciso la sospensione di ogni “attività pastorale, catechistica e formativa in presenza”.
    Il vescovo ha richiamato le parole del Papa: “vaccinarsi con vaccini autorizzati dalle autorità competenti è un atto d’amore”. Cirulli ha ricordato come le ostie sull’altare debbano “essere tenute rigorosamente coperte nei previsti vasi sacri”.

  • trovata l'esca pèer il covid?

    Gli scienziati di tutto il mondo hanno un obiettivo comune, ovvero quello di trovare un nuovo farmaco contro la variante Omicron del coronavirus. A questo ambizioso progetto al momento ci stanno lavorando degli scienziati della Northwestern Medicine e dell’Md Anderson Cancer Center dell’università del Texas. Come riportato da Virgilio notizie, gli esperti avrebbero scoperto alcune nanobolle naturali in grado di fermare il contagio della mutazione che sta correndo veloce in tutto il mondo. Attraverso la rivista Nature Communications, gli scienziati hanno descritto così la loro entusiasmante scoperta: «Si tratta di nanobolle naturali chiamate “evAce2”, che viaggiano nel sangue dei malati di Covid-19 e che sarebbero capaci di catturare e neutralizzare il Covid nelle sue diverse varianti».

  • IRubano a prete denaro per i bimbi africani, il ladro: “Ti restituiamo tutto tranne i soldi”

    Derubato un sacerdote a Napoli, il ladro: “Ti restituiamo tutto tranne i soldi perché ci servono”. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, infatti, ieri Don Hginus Uchenna Obia, sacerdote della Chiesa del Buono e Perpetuo Soccorso di Mugnano di Napoli, è stato derubato dei suoi effetti personali e di una cospicua somma di denaro destinata ai bambini africani.

    Derubato sacerdote a Napoli, i soldi destinati ai bimbi africani
    Il sacerdote camminava nelle vicinanze del Centro direzionale di Napoli, precisamente a Corso Meridionale, quando gli è stata bruscamente sottratta la borsa che teneva a tracolla. Al suo interno, oltre gli oggetti strettamente personali come il passaporto e il cellulare, Don Hginus Uchenna Obia conservava un biglietto aereo per la Nigeria e 2000 euro in contatti, frutto di tante donazioni raccolte da devolvere ai bambini africani meno fortunati.

    Ma dopo poche ore dal triste accaduto è arrivato il colpo di scena: il ladro, pentito, ha fatto recapitare parte della refurtiva al sacerdote nella chiesa di Mugnano, con un biglietto scritto a mano che recitava “Ti restituiamo tutto tranne i soldi perché ci servono”. Don Hginus Uchenna Obia, nonostante il dispiacere per i soldi sottratti ai bambini nigeriani, ha deciso di perdonare il ladro.

  • Il delirante video del No vax Nicola Franzoni contro David Sassoli: «Una testa di ca**o in meno»

    «Una testa di ca**o in meno», è quanto affermato da Nicola Franzoni rivolgendosi a David Sassoli, in un suo video pubblicato questo pomeriggio alle ore 15:49 sul suo canale Telegram. Al contrario di social, il suo intervento non risulta affatto rimosso e viene condiviso da altri canali o gruppi complottisti, No vax e No Green pass. Nel frattempo, Franzoni è stato denunciato per vilipendio da Fabrizio Volpi, coordinatore a Carrara di Italia Viva.

  • ERA SACERDOTE NELLA NORMALITA' E' MORTO GIOVANE, MA FORSE NON INTERESSA A NESSUNO

    Un elenco dettagliato degli esercizi commerciali dove diventa obbligatorio il green pass dal 1° febbraio 2022 sarà quindi definito dagli uffici tecnici nei prossimi giorni. In ogni caso sembra ci sia già un elenco da prendere come riferimento ed è quello delle attività che possono restare aperte nel caso in cui si dovesse passare in zona rossa.
    Tra queste ci sono, ad esempio, i negozi adibiti al commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande, in cui sono compresi quindi ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati e altri esercizi non specializzati di alimenti vari.

  • MANI SUL PORTO, COMANDA IL COMUNE NON PIU IL DEMANIO

    Con il passaggio di competenze dalla Regione ai comuni dei porti si registra una concentrazione di potere nelle mani degli amministratori, senza precedenti. L’ente locale di fatto ha la piena competenza per controllare tutta l’attività portuale, unitamente a quelli delle concessioni delle spiagge a partire dal 2023.
    Tutto questo si aggiunge agli spazi “pubblici”, ai condoni, alle licenze di ogni tipo. Tutta questa attribuzione di competenze avviene senza aver previsto alcun “contrappeso” istituzionale.
    Per darvi un’idea: gli amministratori Dc di Ischia o quelli PCI di Rimini, che pur raggiungevano l’80% di consenso, non avevano neanche il 50% delle competenze che stiamo attribuendo ai sindaci attuali ed esisteva comunque il
    coreco che controllava gli atti. Oggi tutto avviene senza prevedere
    Nessun tipo di controllo sugli atti locali.